Cosa fare nel Novese: un fine settimana dedicato all’enogastronomia

Due giorni all’insegna del buon cibo e delle eccellenze vinicole tra sabato 11 e domenica 12 maggio nel Novese.

Saranno due gli eventi che si avvicenderanno tra Serravalle Scrivia e Gavi, rispettivamente Abaccabianca dedicato ai vini bianchi del Piemonte e Gavi: il Forte, il Borgo all’insegna del gusto e della cultura. In questa particolare occasione la Pro Loco di Gavi si è affiancata al distaccamento piemontese dell’Associazione Italiana Sommelier per dar vita a un’esperienza a tutto tondo sul mondo dell’enogastronomia del Novese.

abaccabianca-2024

Gavi, lo storico borgo del Novese

Un nome che trae le sue origini dall’epoca romana e pare sia riconducibile alla traduzione della parola gava, che nell’antico dialetto locale indicava la valle torrentizia dove è collocato questo borgo del Novese. Le prime testimonianze del castello di Gavi, uno dei simboli locali, risalgono all’anno Mille, quando viene citato in alcuni documenti come proprietà della famiglia Obertenghi.

Gavi deve la sua fama attuale anche alla sua vocazione vinicola. L’evento Abaccabianca Special Edition celebra proprio i due vitigni autoctoni del territorio: il Cortese e il Timorasso. Da essi nascono due vini conosciuti in tutto il mondo, il Gavi e il Derthona. Gli amanti del settore avranno sicuramente visto il film con protagonista Bradley Cooper intitolato “Il Sapore del successo”. In una scena è possibile cogliere l’ordinazione dei due ispettori Michelin che richiedono espressamente il Gavi di Gavi. Tanti hanno gridato alla pubblicità occulta, ma altrettanti hanno giustamente riconosciuto una grande conquista come sinonimo di apprezzamento anche all’estero.

distretto-del-novese

I vini del territorio: Gavi e Derthona

Il Gavi DOCG, o Cortese di Gavi è una denominazione che include il Fermo, Frizzante, Spumante e Riserva. La sua storia è strettamente legata a quella della vicina Liguria che qui vantava le incredibili dimore dell’aristocrazia genovese. Furono proprio loro a eleggere il Cortese come vitigno di corte e ne diffusero la coltura in una terra che ha sempre osannato i vini rossi.

Una storia altrettanto interessante quella che aleggia attorno al Derthona, prodotto dalle vigne di Timorasso che i coraggiosi viticoltori del territorio hanno riscoperto guidati da Walter Massa. Un vino bianco che fa parte del patrimonio delle Quattro Province e che rappresenta la rinascita dei Colli Tortonesi.

distretto-del-novese-abaccabianca

Abaccabianca celebra queste due identità grazie alle 150 etichette presenti presso la dimora storica di Villa La Bolina, oggi resort a Serravalle Scrivia. Due giorni coordinati dall’AIS Piemonte, dal Consorzio Tutela del Gavi e dal Consorzio Tutela Vini Colli Tortonesi. Banchi di degustazione dove conoscere queste realtà territoriali con il supporto dei sommelier AIS e masterclass dedicate a Gavi e Derthona.

Gavi: il Forte, il Borgo Bandiera arancione dl Touring Club

Domenica 12 maggio Gavi accoglierà un evento unico per gli amanti del cibo locale. Un mercatino del gusto che culminerà nell’area street food con gli assaggi delle specialità dei locali di Gavi che scendono in piazza per dar vita a un palcoscenico di eccellenze enogastronomiche.

Saranno presenti, tra i molti:

  • La chiocciola di campagna: lumache in umido
  • Panificio Kry: torta di riso De.co e amaretti da passeggio
  • La Rocca dei vecchi e nuovi sapori: farinata
  • Gaviese 1920: acciughe fritte
  • Ristorante la Canonica: fritti di latte
  • Circolo Don Gianni Pertica: fersulla con affettati o crema alle nocciole
  • Osteria Piemontemare: panino con lingua
  • Enogavi: degustazione di vini
  • Trattoria dei Fuenti: panino con trippa e salsa verde
  • Cafè Cantante: Gavi Kir
  • Macelleria Bertelli: fritti nell’Ostia
  • Gelateria Bar Matteo: Moretto De.co
  • Priano Pasta Fresca : trofie al pesto
  • Trattoria Il Borgo: brandacuiun
  • Beer & Co: gnocchi al Castelmagno
  • Macelleria Bertelli: testa in cassetta presidio slow food
distretto-del-novese-risotto-al-gavi

Un’ode ai prodotti del territorio, un viaggio tra la storia gastronomica locale che tocca tutto il territorio delle Quattro Province passando con scioltezza dal pesce, alla carne senza rinunciare alla dolcezza degli amaretti, emblema di questa porzione del Novese.

C’è chi definisce la combo di ravioli De.co, testa in cassetta Slow Food, amaretti e Gavi DOCG come un poker d’assi. Forse non ha tutti i torti chi si è preso la briga di fare questa affermazione. Senza muoversi da Gavi è possibile fare un pasto completo di tutto rispetto. Grazie alla posizione strategica, lungo una delle Vie del Sale, il Novese è riuscito a prendere il meglio dal mare e dalla pianura, riproponendolo in una cucina che non ha eguali nel mondo.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *