Il Festival Nazionale della Cucina con i Fiori conquista Alassio

Il Festival nazionale della cucina con i fiori nasce con lo scopo di promuovere l’utilizzo dei fiori in cucina attraverso eventi volti alla divulgazione e alla conoscenza delle materie prime. A curare il tutto ci ha pensato l’Associazione Ristoranti della Tavolozza, una realtà di “custodi del territorio” che si pone l’obiettivo di preservare la cucina tradizionale regionale.

Alassio ha fatto da cornice all’evento, una perla del Ponente ligure che con i suoi scenari naturalistici e il suo patrimonio gastronomico, non poteva che rappresentare la scelta ideale. Con il suo gelato alla Begonia di Alassio, la città ha aggiunto un prodotto al registro De.Co di Denominazione Comunale. Una ricetta di Aldo De Michelis che ha dato il via a una serie di sperimentazioni culinarie con protagonisti i fiori.

Yatch & Flowers e palcoscenici del gusto

Il 13 aprile si è svolta presso il Porto Luca Ferrari di Alassio la prima edizione di Yatch & Flowers, il contest culinario che ha visto sfidarsi le imbarcazioni Sandra con lo chef Riccardo Farnese, Truboulet con Giuliano Tommasini e Saxophone con Antonio Fornasari. A bordo degli yatch hanno avuto la possibilità di realizzare un piatto a tema libero dando risalto ai fiori eduli.

festival-nazionale-della-cucina-con-i-fiori

Fiori che sono stati protagonisti anche di interventi di personaggi di spicco del mondo della gastronomia. Roberta Schira, ha presentato il suo libro I fiori hanno sempre ragione ed Enrico Derflingher, lo chef stellato ha tenuto una masterclass sulla cucina con i fiori. Un inno al tema che ha alternato momenti di divulgazione ad attimi di degustazione con le 4.500 coppette di gelato alla Begonia di Alassio.

Per offrire un’esperienza completa sono state organizzate delle escursioni con riconoscimento botanico dei fiori eduli percorrendo i sentieri che conducono al Santuario delle Grazie di Alassio. Molti anche i laboratori durante il Festival nazionale della cucina con i fiori, dedicati alla produzione di bevande floreali e alla coltivazione dei fiori eduli.

Dalla teoria alla pratica, il momento dell’assaggio al Festival nazionale della cucina con i fiori

Durante la kermesse è stato lasciato spazio alle parole, ma anche al gusto. La Flower Dinner Experience all’Hotel Savoia di Alassio è stata l’elogio ai fiori nel piatto. Un’alternanza di piatti realizzati dagli chef Loris Greggio, Angelo Frassica e Nicolò Monticelli, allo storytelling di Patrizio Roversi e Claudio Porchia. E così si scopre il sapore della maionese alla violetta, del risotto al geranio e della riduzione di carote e bocca di leone. Sapori insoliti per un palato abituato alla cucina tradizionale, ma che hanno riscontrato il favore del pubblico e l’acclamazione generale.

La narrazione della cucina ortocentrica e floreale è un altro degli spazi dedicati durante il Festival nazionale della cucina con i fiori al mondo botanico. Presso l’Hotel dei Fiori di Alassio si è tenuto un aperitivo sensoriale dove vista, gusto e olfatto si sono messi a servizio della cucina vegetale dello chef Claudio Di Dio. Salse alla begonia con polpette di quinoa e hummus aromatizzati ai fiori sono stati protagonisti di un’esperienza di narrazione e sperimentazione.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *